Reddito d'intelligenza, Rassegna Stampa

(SAR) WELFARE. REDDITO CITTADINANZA, MARTED̀ IN AULA PROPOSTA SEL PD: ANCHE QUELLO DI "INTELLIGENZA", PER CHI INVESTE IN ISTRUZIONE (DIRE) Cagliari, 28 lug. - Il reddito di cittadinanza e'' pronto a sbarcare in Sardegna. O meglio, al momento approdera'' nel Consiglio regionale sardo, con la proposta di legge del consigliere di Sel Luca Pizzuto che verra'' discussa in aula martedi'' prossimo, come deciso oggi dalla conferenza dei capigruppo, presieduta dal presidente Gianfranco Ganau. La proposta del coordinatore regionale di Sel sul reddito di cittadinanza e contrasto alla poverta'', prevede che il reddito sia riconosciuto ai nuclei familiari di due o piu'' persone (con minimo 500 euro al mese) o formate da un solo componente (200 euro) che dichiarano un reddito inferiore o uguale alla soglia di poverta'' assoluta, che e'' quantificata in 498 euro. Sulla questione interviene anche il vicecapogruppo del Pd, Roberto Deriu, che presentera'' degli emendamenti alla norma e illustra la sua proposta aggiuntiva: "Vorrei che nella legge Pizzuto sul reddito di cittadinanza trovasse posto anche il "reddito di intelligenza": per le famiglie che vogliono investire tutto sull''educazione e l''istruzione dei propri figli- spiega-. Una scommessa, una rivoluzione culturale, una politica di speranza". In sostanza, nella proposta del consigliere dem, "si tratta di mettere al centro lo studente nella famiglia, considerando lo studente come il tesoro della famiglia". Un tesoro "da valorizzare premiando i suoi successi scolastici e agganciando il ''reddito di intelligenza'' appunto a questi successi". Per cui "tutta l''attivita'' della famiglia si indirizza al sostegno alla sua istruzione- conclude- nella convinzione che maggiore e'' l''istruzione di ciascuno e maggiore sara'' il reddito nel futuro". (Api/ Dire

Scritto da Roberto Deriu| Articolo postato il 28-07-2016
Invia un commento





Commenti:


WqazAm http://www.LnAJ7K8QSpfMO2wQ8gO.com
Inserito da Barneyxcq